Libia e Mediterraneo orientale al centro delle discussioni tra Cavusoglu e Pompeo

Il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu e il segretario di Stato USA Mike Pompeo hanno discusso su come ridurre le tensioni nel Mediterraneo orientale e dell’attuale situazione in Libia, in una riunione nella capitale della Repubblica Dominicana, Santo Domingo, domenica.

Una dichiarazione del Dipartimento di Stato americano afferma che Çavuşoğlu e Pompeo hanno discusso questioni di interesse comune, inclusa la riduzione delle tensioni tra gli attori regionali nel Mediterraneo orientale, dove la Turchia sta conducendo ricerche energetiche a danno della sovranità territoriale di altri Paesi.

Çavuşoğlu ha dichiarato in seguito alla riunione di aver valutato anche la situazione in Libia, accettando di continuare le consultazioni con gli esperti.

Le tensioni sono aumentate nella regione dopo che Ankara ha inviare una nave in missione esplorativa in acque elleniche, giungendo allo scontro con Atene, Francia ed Egitto. Ankara ha anche rispreso le attività di ricerca sismica della MTA Oruç Reis che aveva precedentemente sospeso per consentire colloqui diplomatici, salvo poi cambiare idea.

Fonti della difesa greca hanno annunciato giovedì esercitazioni militari congiunte nel Mediterraneo orientale insieme alla Francia, che sta costeggiando le acque territoriali della Turchia in risposta alle provocazioni contro gli interessi di Parigi ed altri Paesi europei.

Le esercitazioni sono iniziate immediatamente dopo la ripresa delle esplorazioni energetiche da parte della Turchia il 10 agosto, in risposta alla firma del patto marittimo greco-egiziano, che la Turchia ha definito illegale. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: