Il comune di Kikla dà il via al suo primo piano di sviluppo locale

Di UNDP.

Kikla, 2 luglio 2020 – La task force di preparazione del piano di Kikla ha consegnato oggi al sindaco e al consiglio comunale il piano di sviluppo locale recentemente completato. Il piano quinquennale (2020-2024) è stato elaborato con il sostegno del Ministero della pianificazione e del Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP) attraverso lo strumento di stabilizzazione per la Libia (SFL). Il piano è il primo ad essere sviluppato attraverso un approccio inclusivo e partecipativo per rispondere ai bisogni reali e più urgenti della comunità e aiutare le autorità locali a gestire meglio le risorse per risultati ottimali.

La municipalità di Kikla ha subito violenti scontri nel 2014 e ciò ha portato alla distruzione di molte infrastrutture, interruzione dei servizi di base tra cui l’accesso alla salute e all’istruzione e lo sfollamento di molti residenti.

Guidato da istituzioni locali e nazionali e attuato dall’UNDP, in coordinamento con il Ministero della Pianificazione, e con il sostegno di 13 partner internazionali e il governo della Libia, il sostegno SFL alla città ha consentito il rinnovo dell’ospedale principale, l’installazione di un centro medico prefabbricato e riabilitazione di cinque istituti scolastici. SFL ha anche fornito due ambulanze e attrezzature mediche all’ospedale principale, un camion dei pompieri e un sistema di energia solare e una connessione Internet V SAT al Comune, oltre a due generatori da 330 KVA, 60 computer desktop per l’Università, mobili scolastici per 19 istituti scolastici e riabilitazione del centro sportivo. Ciò ha consentito alle autorità locali di fornire servizi migliori alle loro persone e ha permesso a molti sfollati di tornare a casa.

Oggi, poiché la maggior parte dei servizi di base funziona correttamente, il comune è pronto ad attuare il nuovo piano in collaborazione con le parti interessate pubbliche e private e quindi non dovrebbe più dipendere dal sostegno della SFL. Attraverso questo strumento, la comunità e le autorità locali avranno una comprensione comune dei bisogni, delle priorità e delle risposte da attuare nei prossimi cinque anni, aumentando così la fiducia nei leader municipali locali.

I membri del consiglio comunale, il consiglio locale degli anziani, i rappresentanti dei dipartimenti settoriali e il comitato del piano di sviluppo locale hanno partecipato alla cerimonia tenutasi presso l’Istituto superiore di Kikla.

Durante la consegna, il sig. Omar Imran, presidente del comitato del piano di sviluppo locale, ha dichiarato: “Il nuovo piano prevede una risposta ai bisogni più urgenti dei residenti in molti settori come lo sviluppo sociale, la salute, l’acqua, l’elettricità e altri. È di fondamentale importanza per il nostro personale in quanto migliorerà l’efficienza del servizio pubblico e farà un cambiamento significativo nella vita dei residenti di Kikla”.

Da parte sua, Essam Garba, direttore della cooperazione internazionale presso il ministero della Pianificazione, ha dichiarato: “Questo passo viene per aiutare il comune a identificare le esigenze e le priorità future nel contesto della ricostruzione e raggiungere uno sviluppo territoriale sostenibile. Non vediamo l’ora di approfondire l’esperienza sul resto dei comuni interessati dello strumento di stabilizzazione e di altri comuni per migliorare il decentramento, favorire la ricostruzione e lo sviluppo in tutta la Libia”.

Il rappresentante residente dell’UNDP in Libia, Gerardo Noto, ha dichiarato: “Il lavoro svolto per sostenere Kikla per riprendersi dai conflitti e tornare a un percorso sostenibile verso lo sviluppo inclusivo, attraverso il SFL attuato dall’UNDP, ha generato risultati positivi a beneficio delle persone e per stabilizzare quella comunità. Il piano di sviluppo locale sviluppato da Kikla rappresenta un ulteriore passo rilevante in tale direzione e una buona pratica da attuare nelle comunità della Libia”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: