Italia valuta l’invio di 500 unità per la Missione Irini

L’Italia sta valutando la partecipazione di 500 unità, un mezzo navale e tre aerei, nell’ambito della missione EUNAVFORMED IRINI, che ha il compito di monitorare il rispetto dell’embargo sulle armi verso la Libia. La decisione verrà sottoposta al vaglio delle Camere.

Durante il question time alla Camera dei Deputati, il ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, ha anticipato che il cosiddetto “decreto missioni” sarà portato in Consiglio dei Ministri nei prossimi giorni.

La missione dell’Unione Europea EUNAVFORMED IRINI ha iniziato le proprie attività in mare nella propria area di operazione con un’Unità navale Francese e un aereo da pattugliamento marittimo messo a disposizione dal Lussemburgo.

Secondo quando riportato dall’emittente pubblica ARD1, anche il Governo tedesco sta valutando l’assetto da fornire alla Missione, compresi aerei di sorveglianza P3C-Orion e una nave della Marina.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: