LNA: 3000 mercenari siriani in Libia, terroristi potrebbero arrivare in Europa

Di Ali Ahmed.

Ahmed al-Mismari, portavoce del Libyan National Army (LNA) sotto il comando del felmaresciallo Khalifa Haftar, ha confermato quanto già espresso mercoledì dal presidente francese Emmanuel Macron, precisando che i mercenari siriani inviati dalla Turchia in Libia sono oltre 3000.

Il portavoce ha affermato che l’LNA ha individuato la presenza di ribelli siriani nella base di al-Assa, al confine con la Tunisia. “Li conosciamo e conosciamo anche i loro obiettivi”. Ha dichiarato il portavoce, sottolineando che il presidente Recep Tayyip Erdogan ha permesso l’insediamento sulle coste libiche di jihadisti appartenenti a Daesh ed al-Qaeda, parte dei quali potrebbero muoversi in Europa.

Precedentemente il portavoce aveva avvertito che 41 siriani si erano già imbarcati verso l’Italia. Washington aveva alzato il livello di allarme per i cittadini americani che viaggiano nel nostro Paese indicando un’alta probabilità di attacchi terroristici.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: