NOC: Avviso di informazione pubblica sul blocco portuale

La National Oil Corporation ha rilasciato il 20 gennaio 2020 il seguente avviso di informazione pubblica sul blocco portuale:

  1. I porti di Hariga, Brega, Sidra e Ras Lanuf sono chiusi e in forza maggiore. Ciò è stato dichiarato dopo che il 17 gennaio 2020 le istruzioni per fermare le esportazioni sono state impartite alle filiali operative della NOC dal maggiore generale Nagi al-Moghrabi, il comandante delle Petroleum Facility Guard (PFG) nominato dall’LNA, e dal colonnello Ali al-Jilani dalla Greater Sirte Operations Room dell’LNA.
  2. Questi porti hanno una capacità di stoccaggio limitata e il NOC sarà costretto a chiudere la produzione di petrolio greggio quando saranno riempiti.
  3. Dopo la dichiarazione di forza maggiore su tutti i carichi dai porti di Zueitina, Hariga, Brega, Es Sider e Ras Lanuf, seguendo queste istruzioni per fermare le esportazioni, NOC non è in grado di caricare un carico di gas liquido di petrolio (GPL) destinato a Bengasi.
  4. L’impianto di stoccaggio di Bengasi contiene una fornitura per 12 giorni di GPL e NOC sta adottando misure per garantire la continuità dell’approvvigionamento.
  5. Il porto di Bengasi rimane aperto. La petroliera PIA NORDIC, che trasporta diesel, viene scaricata a Bengasi. Anche la nave cisterna ATLANTIC SIRIUS, proveniente dalla raffineria di Zawiya, è arrivata oggi al porto di Bengasi.
  6. L’arresto della produzione di gas, utilizzata per alimentare le centrali elettriche di Zueitina e del Bengasi Settentrionale, comporterà carenze di energia che porteranno alla caduta del carico.
  7. La chiusura delle valvole nella stazione di pompaggio di Hamada il 19 gennaio 2020 da parte delle PFG ha comportato la dichiarazione di forza maggiore e l’arresto della produzione dai giacimenti petroliferi di Sharara ed El Feel. Ciò ha causato la sospensione delle forniture alla centrale di Bari e alla fine lo farà arrestare quando si esaurisce.
  8. La produzione dal giacimento petrolifero di Hamada è stata chiusa il 20 gennaio 2020.
  9. Laddove possibile, i tassi di produzione di petrolio greggio vengono ridotti per evitare un arresto totale della produzione. La chiusura di tutti i giacimenti petroliferi interessati comporterà una perdita della produzione di greggio di 1,2 milioni di barili al giorno e perdite finanziarie giornaliere di circa 77 milioni di dollari.

La forza maggiore è una clausola contrattuale che libera NOC dai suoi obblighi legali di fornitura di petrolio o gas ai clienti di fronte a circostanze al di fuori del suo controllo, tra cui guerre, scioperi e maltempo. La forza maggiore viene generalmente revocata quando vengono rimosse le circostanze che l’hanno imposta. La forza maggiore non può essere applicata in modo selettivo ai clienti.

20 gennaio 2020
Tripoli

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: