Tripoli. Sfiorato il disastro alla Brega, NOC chiede un cessate il fuoco immediato

La National Oil Corporation (NOC) chiede un cessate il fuoco immediato, a seguito del rinnovato bombardamento della struttura di stoccaggio della Brega Petroleum Marketing Company (BPMC) presso Airport Road (Tariq al-Matar) a Tripoli.

Un proiettile da 14,5 mm è esploso a meno di 50 metri da un impianto di riempimento di bombole di gas. Il bombardamento ha causato un incendio che è stato estinto dai vigili del fuoco prima che potesse causare danni. Il presidente della NOC, Mustafa Sanalla, ha commentato: “Senza l’esperienza e il coraggio dei vigili del fuoco, l’incendio avrebbe potuto propagarsi a centinaia di bombole di gas pronte per essere distribuite. Abbiamo evitato per un attimo un disastro. ” 

“Chiediamo a tutte le parti locali e internazionali di porre immediatamente fine alle ostilità, al fine di preservare le infrastrutture nazionali e le strutture del settore petrolifero, che appartengono al popolo libico”, ha aggiunto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: