La crisi libica affrontata da Meshri in Etiopia

Il primo ministro etiope Abiy Ahmed Ali ha invitato i libici ad essere forti e uniti per la pace, esprimendo la disponibilità del suo Paese a sostenere la stabilità in Libia attraverso organizzazioni internazionali e regionali.

La dichiarazione arriva a margine di un incontro ad Addis Abeba, con il presidente dell’Alto Consiglio di Stato, Khaled al-Meshri, avvenuto venerdì. Il premier etiope ha anche espresso profonda preoccupazione per le ripercussioni degli scontri armati alla periferia di Tripoli.

Khaled al-Meshri ha avuto modo di discutere con il vice ministro degli Esteri etiope, Herut Zamani, delle soluzioni politiche alla luce dei recenti sviluppi politici e di sicurezza nella capitale Tripoli, sottolineando il ruolo importante che l’Unione Africana può svolgere nel risolvere la crisi libica bloccando gli interventi negativi di altri attori regionali.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: