Volontari raccolgono i rifiuti dalla spiaggia di Tripoli per lanciare UNDP Accelerator Lab in Libia

Di UNDP.

Tripoli, 28 settembre 2019 – Nell’ambito dei suoi sforzi per aiutare la Libia a tornare sul percorso di sviluppo, il Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP) ha lanciato oggi l’Accelerator Lab in Libia, un nuovo programma volto ad aiutare la Libia ad affrontare la sua ripresa e sfide di sviluppo in modo innovativo.

70 volontari si sono riuniti sulla spiaggia di Abu Nowas ad Hay al-Andalus, Tripoli, per rimuovere la spazzatura come primo passo per ampliare una solida strategia di gestione dei rifiuti che coinvolgerà la società civile, i settori privati ​​e le istituzioni.

“L’Accelerator Lab in Libia porterà una nuova brezza nell’agenda dello sviluppo sostenibile. Lo vedo come un nuovo catalizzatore per accelerare lo sviluppo. Abbiamo creato un nuovo team che collaborerà con attori locali creativi in ​​numerosi esperimenti per cercare sinergie per risolvere le sfide in Libia. Oggi la gente è uscita insieme per ripulire la spiaggia. Questo è solo il primo passo di un approccio più unito, innovativo e inclusivo per lo sviluppo sostenibile in Libia”, ha affermato Gerardo Noto, rappresentante residente dell’UNDP in Libia.

I volontari che hanno partecipato all’attività hanno espresso la loro convinzione sull’importanza di mantenere pulite le città e rispettare l’ambiente. “Aumentare la consapevolezza ambientale in Libia aiuterà tutti noi, la nostra famiglia e le generazioni future ad avere una vita migliore e più sana e godersi la natura”, ha detto uno dei partecipanti.

Affrontare la gestione dei rifiuti solidi nel paese è la prima sfida di frontiera politica su cui sta lavorando l’Accelerator Lab. Durante i prossimi 100 giorni, il team UNDP Accelerator Lab riunirà organizzazioni e individui locali, società private e istituzioni governative per avviare un breve ciclo di sperimentazione che aumenterà le idee di successo e sarà implementato in tutto il paese. La prossima sfida di frontiera da affrontare sarà l’occupazione giovanile.

Gli Accelerator Lab sono il nuovo modo di lavorare nello sviluppo dell’UNDP. 60 laboratori al servizio di 78 paesi lavoreranno insieme a partner nazionali e globali per trovare approcci radicalmente nuovi che si adattino alla complessità delle attuali sfide di sviluppo.

 Il Lab in Libia analizzerà le sfide nei contesti locali per identificare connessioni e schemi alla ricerca di nuove strade di lavoro per agire efficacemente per affrontare le malvagie sfide dello sviluppo. Puntiamo a creare occupazione per i giovani e costruire una comunità di innovatori in Libia.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: