Commissione Diritti Umani condanna il targeting di personale medico negli scontri a Tripoli

La Commissione Nazionale per i Diritti Umani (NHRC) libica ha condannato fermamente i danni inflitti al personale medico e paramedico e ai mezzi di soccorso dal conflitto nella periferia di Tripoli tra il Libyan National Army e la coalizione di milizie del Governo di Accordo Nazionale. La commissione ha dichiarato che gli operatori vengono messi in pericolo e che il loro targeting rappresenta un chiaro crimine di guerra, in violazione dei principi del diritto internazionale umanitario che disciplina il conflitto interno. Nella dichiarazione rfilasciata venerdì, l’NHRC invita le parti in conflitto a proteggere medici e paramedici e a prestare attenzione alla sicurezza del personale impegnato nei soccorsi nelle aree interessate da operazioni militari.

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: