Interno, UE ed ONU lanciano i lavori di costruzione della prima stazione di polizia modello

Tripoli, 14 gennaio 2019 – Il Ministero dell’Interno ha lanciato lunedì i lavori di costruzione della prima stazione di polizia modello in Libia in una cerimonia svoltasi a Hai al-Andalus, a Tripoli. La stazione di polizia Hai al-Andalus è stata selezionata per essere l’avanguardia di questo progetto, cercando di rafforzare la capacità dei servizi di sicurezza libici e di integrare le buone pratiche nella gestione delle attività di polizia e la sua organizzazione sotto la giurisdizione del Governo di Accordo Nazionale. La cerimonia è stata presieduta dal Ministro dell’Interno, Fathi Bashagha, accompagnato dal Rappresentante speciale del Segretario Generale e Capo della Missione di supporto delle Nazioni Unite in Libia (UNSMIL), Ghassan Salame e dall’ambasciatore dell’Unione Europea (UE) in Libia, Alan Bugeja, ed il project manager del Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP), Mohammed Salih.

Durante la cerimonia, il Ministro dell’Interno Bashagha ha dichiarato: “Questo progetto è il risultato della cooperazione tra il Ministero degli Interni, l’Unione Europea e le Nazioni Unite. Spero che progetti simili saranno implementati a Bengasi e Sebha per fornire un ambiente di lavoro appropriato per il personale di sicurezza e fornire servizi migliori ai cittadini “. L’evento segna il ritorno dell’autorità statale a Tripoli e la sua polizia, per combattere il crimine e il disordine in collaborazione con la comunità. Salamé, da parte sua, ha dichiarato: “Questo è un progetto esemplare, perché è giunto il momento di voltare pagina sulle differenze. Le armi dovrebbero essere solo nelle mani dello stato unificato, dello stato ben consolidato, dello stato giusto, dello stato capace e dello stato effettivo, per difendere i diritti umani e garantire la sicurezza dei suoi cittadini. Ora è il momento.”

model-police-station-inauguration-2019-01-14-c022

L’iniziativa fa parte del programma triennale finanziato dall’UE implementato dall’UNDP che mira ad aiutare le autorità libiche a proteggere i cittadini, fornire servizi migliori e creare opportunità di lavoro ed imprenditorialità. L’ambasciatore Alan Bugeja, capo della delegazione dell’Unione europea in Libia, ha dichiarato: “Una forza di polizia efficiente richiede non solo le moderne attrezzature ed equipaggiamenti, ma soprattutto che gli agenti di polizia ben addestrati siano in grado di svolgere efficacemente le loro funzioni. Lo scopo del progetto è quello di fornire entrambi questi aspetti e rafforzare la fiducia della comunità locale nella polizia. La stazione di polizia Hai al-Andalus a Tripoli, una volta completata, ispirerà l’istituzione di simili stazioni di polizia in tutto il paese. La sicurezza è una delle maggiori preoccupazioni dei libici e dell’Unione europea, grazie al coinvolgimento sostanziale dell’EUBAM e in coordinamento con il sostegno del settore della sicurezza di UNSMIL alla Libia”.

Il concetto di stazione di polizia modello è stato sviluppato attraverso una serie di discussioni e workshop organizzati con la polizia libica e il personale del Ministero degli Interni, in coordinamento con i consulenti tecnici della polizia dell’UNSMIL, la missione di assistenza alle frontiere dell’Unione europea (EUBAM) e il collegamento e la pianificazione dell’UE Liasoin and Planning Cell (EULPC). “Il progetto del commissariato di polizia fa parte di un processo completo per sviluppare la capacità dello stato di diritto e delle istituzioni di sicurezza in Libia. Ciò avviene attraverso un approccio inclusivo per rafforzare la capacità di polizia e fornire un migliore meccanismo di erogazione dei servizi a tutti i libici “, ha detto il rappresentante residente dell’UNDP Salih nel suo discorso. Il progetto pilota della stazione di polizia modello, infine, ha lo scopo di aumentare la sicurezza nel paese affrontando conflitti locali e rafforzando le capacità comunali.

model-police-station-inauguration-2019-01-14-c007_1

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: