Salamé: “Elezioni parlamentari e presidenziali dopo costituzione”

Di Ali Ahmed.

L’inviato speciale della Missione di Supporto delle Nazioni Unite in Libia (UNSMIL), Ghassan Salamè ha spiegato, in un’intervista a margine della sua visita in Algeria, che l’action plan delle Nazioni Unite prevede lo svolgimento di elezioni parlamentari e presidenziali entro la fine del 2019, ma che queste non sono possibili fino a quando i poteri del presidente non vengono definiti in un chiaro testo costituzionale. Salamè ha sottolineato infatti l’importanza di una costituzione per il popolo libico, come step fondamentale per lo svolgimento di legittime elezioni. Ha anche constatato che esiste un consenso generale per raggiungere una solida base costituzionale tra le parti. Per quanto concerne il Forum nazionale, annunciato durante la conferenza di Palermo per le prime settimane del 2019, il capo di UNSMIL ha detto che il compito della Missione è quello di aiutare i cittadini e sta comunicando con tutti i partiti politici e gruppi armati affinchè la conferenza sia un successo. Nei giorni scorsi era già stato annunciato che la data e i partecipanti verranno annunciati a termine dei preparativi e la consegna degli inviti.

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: