Arabian Gulf Operating Co fa rivivere un pozzo petrolifero dopo 16 anni

La National Oil Corporation (NOC) si è congratulata con l’Arabian Gulf Operating Co (Agoco) per la rinascita di un pozzo petrolifero rimasto abbandonato per 16 anni.
Il Dipartimento di Produzione Generale di Agoco ha utilizzato le ultime tecniche di perforazione e la tecnologia di mappatura Geo-Sphere su questo progetto sviluppato da Schlumberger.

Grazie agli sforzi e alla dedizione degli ingegneri e all’implementazione del servizio “Drilling and Measurements” presso il Schlumberger Oilfield Service, anche il pozzo HH86-65 nel campo petrolifero di Mesla è di nuovo in uso. Il pozzo ha una capacità produttiva di 3000 barili al giorno.

Secondo il presidente della NOC Mustafa Sanalla: “Questa iniziativa incarna la dedizione del nostro personale per ottimizzare la produzione attraverso le operazioni ed il miglior utilizzo della tecnologia all’avanguardia. La Libia continua a rappresentare un’opportunità unica per i partner internazionali che aggiungono valore e contribuiscono a proteggere il nostro futuro economico”. Agoco è la prima azienda in Africa e una delle prime al mondo ad utilizzare questa tecnologia.

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: