Francia, Italia, Regno Unito e Stati Uniti sono preoccupati per Tripoli

Gli ambasciatori e gli incaricati d’affari di Francia, Italia, Regno Unito e Stati Uniti hanno rilasciato una dichiarazione congiunta in cui affermano di essere “profondamente preoccupati per i recenti scontri a Tripoli e dintorni, che stanno destabilizzando la situazione e mettendo in pericolo la vita di civili innocenti. Qualsiasi tentativo di indebolire la sicurezza della Libia è inaccettabile e completamente contrario ai desideri del popolo libico”. 

Aggiungendo che “la comunità internazionale sta monitorando da vicino la situazione.  Preghiamo vivamente contro ogni ulteriore escalation e chiediamo a tutte le parti di lavorare insieme per esercitare moderazione, ripristinare la calma e impegnarsi in un dialogo pacifico” 

I Paesi hanno riaffermato il loro “pieno sostegno al Rappresentante speciale delle Nazioni Unite del Segretario generale per la Libia, Ghassan Salamé, mentre lavora per facilitare il dialogo a sostegno di una Libia unificata, sicura e prospera. Perseguire obiettivi politici attraverso la violenza non farà altro che esacerbare ulteriormente la sofferenza della popolazione della Libia e minacciare una più ampia stabilità. Coloro che minano la pace, la sicurezza e la stabilità della Libia saranno ritenuti responsabili”.

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: