Violenti scontri nell’area di al-Qatrun verso i confini Sud

La Camera di Sicurezza di al-Qatrun, villaggio del distretto di Murzuq nella Libia meridionale ha lanciato un attacco su larga scala verso bande armate straniere e contrabbandieri che stazionavano nella zona, lungo la strada principale verso Niger e Ciad. Gli scontri si sono verificati, secondo fonti appartenti alle tribù del sud, nella zona desertica nei pressi dell’oasi tra al-Qatrun e Taraghin, sulla rotta trans-sahariana del contrabbando di armi, droghe e ben nota ai trafficanti di esseri umani.

Le violenze, esplose all’alba sono andate avanti per diverse ore ed hanno visto l’utilizzo di artiglieria ed armi pesanti. Due contrabbandieri sarebbero stati uccisi, mentre altri 9 soggetti sarebbero stati arrestati.  I battaglioni di sicurezza nella zona hanno alzato lo stato di allerta lungo la zona di confine e nelle prossime ore è attesa una riunione degli anziani e dei dignitari delle varie famiglie per cercare soluzioni, alcuni attivisti hanno già chiesto un intervento urgente da parte del Governo affinchè fornisca il supporto necessario per il controllo delle frontiere.

 

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: