GB: Accoltellamento in un parco, libico in custodia per aver presumibilmente ucciso 3 persone e ferito altre 3

In Regno Unito, un accoltellamento ha lasciato tre persone morte in un parco di Reading e la polizia ha dichiarato che si tratta di un attentato terroristico. L’unità antiterrorismo della polizia sudorientale (CTPSE) ha rilevato che un sospetto rimane in custodia.

Si tratta del cittadino libico di 25 anni, residente in Gran Bretagna, ora accusato di omicidio di tre persone e di aver ferito gravemente altre tre. È il quarto sospetto attacco terroristico compiuto con un coltello in sei mesi, dopo gli accoltellamenti alla Fishmongers’ Hall nel mese di novembre, la prigione HMP Whitemoor in gennaio e Streatham in febbraio.

I media hanno rivelato l’identità del giovane libico, affermando che si tratta di una persona con pregressi problemi psichici e già sotto osservazione delle autorità di sicurezza inglesi per i rischi di contatti all’estero con ambienti estremisti. Sui social networks è stata anche diffusa la foto di un documento che dimostrerebbe l’affiliazione del sospetto con una milizia della capitale Tripoli, la brigata dei rivoluzionari del 17 febbraio.

Secondo il racconto dei presenti, il parco era abbastanza pieno al momento dell’incidente. “Un sacco di gente sedeva intorno a bere con gli amici, quando una persona sola ha attraversato il parco improvvisamente, gridando alcune parole incomprensibili e ha girato intorno a un grande gruppo di circa 10, cercando di pugnalarli al collo e alle braccia” ha detto uno dei sopravvissuti. “Ha pugnalato tre di loro, gravemente al collo, e sotto le braccia, e poi si è voltato e ha iniziato a correre verso di me”. Ha aggiunto.

Le riprese grafiche delle telecamere di sorveglianza sulla scena hanno mostrato le tre vittime ferite a metri di distanza sull’erba, circondati dalla folla, mentre la polizia svolgeva operazioni di pronto soccorso d’emergenza. Ha riportato il “The Indipendent”. Gli agenti potevano essere ascoltati chiedendo un defibrillatore, mentre cercavano di rianimare una delle vittime.

Gli inquirenti stanno ancora lavorando per ricostruire le dinamiche dell’attentato e se l’autore facesse parte di un gruppo o se abbia agito autonomamente.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: