I libici sospettano dei siriani per il rapimento di una ragazza a Tripoli

Un gruppo armato ha aggredito la famiglia Abdel Hafeez Mayina nell’area Al-Karimiya, a Tripoli, derubandola e rapendo la loro giovane figlia. Secondo il racconto dei familiari, 4 persone in due auto coi vetri oscurati, hanno fatto irruzione in casa loro, rapinanoli e portando via con loro la giovane figlia di 25 anni. Le forze di sicurezza della zona stanno lavorando per individuare i responsabili.

Secondo le informazioni preliminari, diffuse dagli attivisti libici, alcuni membri del gruppo parlavano con un accento siriano, indicando che i rapitori potrebbero essere tra i mercenari che la Turchia ha inviato in Libia per combattere contro il Libyan National Army (LNA) ed è per questo che i rapitori non hanno chiesto ancora un riscatto. Sui social networks i libici si sono uniti in una campagna per chiedere l’immediato rilascio della ragazza, affinchè possa fare ritorno a casa il prima possibile.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: