Milizie di Zuara vietano l’ingresso ai trasportatori di merci dalla Tunisia

Di Vanessa Tomassini.

RAS JEDIR – TUNISI, 2 dicembre 2019 – Una fila di quasi 10 chilometri composta da tir e van che trasportano cibo, verdure e merci dalla Tunisia alla Libia, è in attesa di poter entrare nel territorio libico. “Siamo fermi qui da giorni perché le milizie di Zuara che controllano il valico di Ras Jedir non ci fanno passare. Hanno detto che sono in protesta, per questo non potendo bloccare il passaggio ci siamo spostati ora nell’area di Boushosha, nei pressi del centro migranti”. Afferma ai nostri microfoni un autista.

Ci troviamo nell’estremo sud della Tunisia, terra di confine con la Libia, e gli autotrasportatori, la maggior parte libici o alla guida di mezzi libici, sembrano rassegnati. “Trasporto surgelati – ci dice Ahmed – la merce è da buttare, non arriverà mai in Libia. La compagnia ha altre spedizioni da fare, ma siamo bloccati qui senza una ragione”. Le motivazioni non sono chiare dal lato libico e per il momento non ci sono dichiarazioni ufficiali da parte del Ministero dell’Interno del Governo di Accordo Nazionale (GNA).

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: