Amnesty International chiede un’azione urgente per Seham Sergewa

Di Ali Ahmed.

In un comunicato rilasciato il primo novembre 2019, Amnesty International ha ricordato che dal 17 luglio 2019, la parlamentare libica e importante difensore dei diritti delle donne, Siham Sergiwa, è stata brutalmente rapita dalla sua casa a Bengasi da uomini armati, dopo aver criticato pubblicamente l’autoproclamata campagna militare dell’esercito nazionale libico per prendere Tripoli. Nessun contatto è stato stabilito con lei dal suo rapimento più di tre mesi fa, sollevando gravi timori di essere a rischio di tortura o altre forme di maltrattamenti.

L’organizzazione ha invitato l’opinione pubblica a fare appello al capo del Libyan National Army (LNA), il feldmaresciallo Khalifa Haftar, a garantire il suo rilascio e a rivelare le sorti dell’onorevole Sergewa, assicurando che venga protetta da ogni forma di maltrattamento. In un esempio di missiva, disponibile sul sito di Amnesty International, viene ricordato che il rapimento è avvenuto ore dopo l’intervento televisivo della parlamentare in cui criticava le operazioni dell’esercito a Tripoli.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: