Il Consiglio Nazionale per la Riconciliazione chiede il rilascio dei funzionari del precedente regime

Di Vanessa Tomassini.

Il Consiglio Nazionale per la Riconciliazione ha chiesto, in una dichiarazione indirizzata  al Procuratore generale libico, il rilascio dei funzionari del precedente regime, in particolare quelli che sono stati prosciolti e “tutti coloro che si trovano in pessime  condizioni nelle prigioni e nei centri di detenzione da sette anni”. Il Consiglio ha invitato l’Ufficio del Procuratore Generale ad attivare la legge di amnistia generale, emessa dalla Camera dei Rappresentanti ed il Decreto Presidenziale n. 1304, che prevede il rilascio di tutti i detenuti  in tutti i luoghi di prigionia.

La dichiarazione ha sottolineato che “la patria tornerà a ciò che era dopo la condanna di tutte le parti alla carta di amnistia”, attraverso il perdono e la tolleranza. Ha poi invitato i media e i giornalisti a contribuire alla cultura di amnistia e tolleranza, ponendo questi principi come priorità nelle proprie agende, programmi, seminari e notiziari. Secondo fonti vicine al Consiglio, il rilascio di funzionari del precedente regime avrà un ruolo significativo nel ridurre il livello di tensione tra le città, le regioni e le tribù della Libia.

42045011_1870539492981654_7689021676465422336_n

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: