La notte scorsa il comando generale del Libyan National Army ha rilasciato Faraj Egayem, il viceministro dell’Interno del Governo di Accordo Nazionale, in custodia nella regione orientale dal novembre del 2017. Secondo fonti militari, il rilascio di Egayem fa parte di un’iniziativa che prevede il rilascio di diversi prigionieri, nel delicato processo di riconciliazione nazionale tra le varie famiglie e tribù libiche. Il canale “218tv” conferma che il rilascio è avvenuto dopo la visita di una delegazione della tribù Awaqir, guidata da Sheikh Miftah al-Abdali, il comandante dell’esercito di Jalameh.
Faraj Egayem si è arreso nel novembre 2017 alla polizia militare della città di Marij sotto il comando di Khalifa Haftar, dopo l’intervento dell’ufficiale militare, Wanis Bukhamada, e del membro del Governo di Accordo Nazionale, Ali Al-Gotrani, che lo hanno portato nell’ufficio del governatore militare della regione orientale, Abdelrazik Al-Nathori. Prima della resa, si registrarono diversi scontri armati nel quartier generale di Egayem a Budzera, a Bengasi e a Berses, dove rimasero uccise almeno tre delle sue guardie oltre a diversi feriti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...