La Camera dei Rappresentanti ha iniziato la discussione della legge elettorale malgrado le proteste

Oggi la Camera dei Rappresentanti, il parlamento orientale con sede a Tobruk, ha iniziato la discussione della legge elettorale come programmato. All’inizio della sessione un gruppo di manifestanti guidati dal politico Faraj Adam, anche noto come “Bouakouz”, ha cercato di impedire i lavori ostacolando l’ingresso ai parlamentari. Dopo qualche ora la sessione, presieduta dal presidente Aguila Saleh Issa e dal suo vice, Fawzi Noueiri, è iniziata regoralmente e al momento è stata sospesa, si apprende dal sito della Camera.

Ieri 58 parlamentari provenienti da Tripoli sono arrivati a Tobruk per prendere parte al dibattito che dovrebbe portare all’emendamento della legge elettorale e della costituzione. Un processo al quanto controverso in quanto sembrerebbe che alcuni membri rifiutino totalmente la bozza presentata. Si ricorderà che 24 ore prima dell’inizio della sessione, il presidente della commissione per la stesura della Costituzione ha rassegnato le dimissioni.

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: