Sabratha Teaching Hospital sospende i lavori in seguito ad un attacco armato

Il Sabratha Teaching Hospital ha annunciato la sospensione dei lavori in tutti i suoi reparti in seguito all’attacco da parte di un gruppo armato al personale medico e ausiliario della scorsa notte, 31 gennaio, a mezzanotte e trenta. Nella sua dichiarazione, l’ospedale ha denunciato intimidazioni al personale medico e ai pazienti, nonché il lancio di proiettili che hanno rotto le superfici di vetro e le porte dell’ospedale.

I dipendenti del Sabratha Teaching Hospital hanno respinto il ripetersi di tali attacchi, invitando le autorità di sicurezza competenti presso il Ministero dell’Interno ad assumersi la piena responsabilità di fronte a questi atti criminali. Hanno chiesto sicurezza per l’ospedale e protezione per i dipendenti in modo da poter continuare le proprie attività. “Abbiamo deciso di sospendere il lavoro in tutti i reparti ospedalieri e diagnostici fino a quando la situazione di sicurezza non sarà risolta e sarà garantita la protezione del personale medico e paramedico che sono stati minacciati.” Ha concluso la dichiarazione.

Nel frattempo, il Consiglio degli Anziani e dei Notabili di Sabratha ha condannato con fermezza l’attacco attribuito ad un gruppo armato fuori legge della vicina città di Zawiya. Il Consiglio dei Notabili ha invitato le autorità e i notabili di Zawiya ad intervenire affinché tali atti non si ripetano, ha anche sollecitato la comunità di Sabratha a manifestare cosicché il Governo di Unità Nazionale presti la giusta attenzione all’accaduto e prenda le misure necessarie per la messa in sicurezza dell’ospedale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: