Libia-Tunisia: 200 tunisini bloccati a Ras Agedir tornano a casa

Di Vanessa Tomassini.

Tunisi, 19 aprile 2020 – Dopo le tensioni dei giorni scorsi, sabato 18 aprile 200 tunisini sono stati rimpatriati attaverso il valico di Ras Agedir (o Ras Jedir) al confine con la Libia. “Abbiamo alcune buone notizie – ha detto Federico Soda, Chief of Mission OIM Libia, in un tweet – 200 sono tornati in Tunisia oggi. Speriamo che il resto possa tornare a casa presto. I team medici e d’assistenza dell’OIM Libia saranno al valico anche domani”.

Tra i rimpatriati vi sono donne, bambini e persone anziane che erano rimaste bloccate per settimane in condizioni difficili al confine tra Tunisia e Libia per via del block-down imposto dai due Paesi in risposta al nuovo coronavirus, COVID-19. Secondo Mustapha Abdelkebir, presidente dell’Osservatorio tunisino per i diritti umani (OTDH), altri migranti tunisini ancora fermi al valico dovrebbero poter far ritorno a casa nei prossimi giorni.

Abdelkabir ha dichiarato inoltre all’agenzia TAP che il ritardo nel rimpatrio di questi tunisini è dovuto alle rigide misure di sicurezza adottate dalla Guardia di frontiera al valico di Ras Agedir alla luce della crisi in Libia e all’importanza di verificare l’identità dei passeggeri poichè alcuni di loro non avevano con sè il passaporto. E’ stato inoltre predisposto l’esame medico dei passeggeri e la creazione di centri di quarantena.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: