UE ed UNSMIL chiedono l’immediato rilascio della parlamentare Sergewa

Di Redazione.

In occasione del sesto mese dalla scomparsa del membro del Parlamento libico, Seham Sergewa, la Missione di Sostegno delle Nazioni Unite in Libia (UNSMIL) ha fatto appello per il suo immediato rilascio. Anche le ambasciate di Austria, Belgio, Bulgaria, Canada, delegazione dell’Unione europea, Finlandia, Francia, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Spagna, Svezia e Regno Unito in Libia hanno espresso la loro seria preoccupazione in merito alla sua continua scomparsa, e hanno chiesto la sua liberazione immediata in un comunicato congiunto.

“Rinnoviamo il nostro invito alle autorità libiche competenti a condurre indagini urgenti sulla sua scomparsa e forniscano un aggiornamento necessario sulla sua posizione”. Afferma la nota, che aggiunge: “gli attacchi contro giornalisti, politici, attivisti politici e membri della società civile sono inaccettabili. Le violazioni delle leggi internazionali in materia di diritti umani e umanitari non passeranno inosservate e gli autori saranno innegabilmente ritenuti responsabili dinanzi alla legge”.

“Tutte le donne e gli uomini libici devono avere l’opportunità di partecipare in modo equo e significativo al processo di pace di transizione, per garantire stabilità e sicurezza a lungo termine in Libia”. Ha concluso.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: